martedì 1 agosto 2017

La storia dei viaggiatori – E. Bach, 1934 (seguito)

Il seguito del post di stamattina ...

Eccovi i 16 'viaggiatori' , presentati attraverso le parole scritte da Bach (che sono sempre un valido riferimento per comprendere a chi e cosa serve il rimedio), il gruppo di appartenenze (secondo la classica suddivisione nei 7 gruppi) e la descrizione del processo di armonizzazione che il rimedio compie, secondo Mechthild Scheffer.
Per le immagini , vi rimando al post precedente, e alle foto qui sotto.
Trovate i post anche sulla pagina fb 'Natura a colori, di Daniela Galbiati'.
Per qualunque info o segnalazione : d.galbiati62@gmail.com o messaggi, commenti sulla pagina fb.

Prossimamente, completerò con gli altri Fiori ...
Grazie.



1.     Agrimony
Il fiore dell’onestà. Dall’armonia apparente, alla pace interiore
Parole di Bach:     “Per le persone allegri, gioviali, piene di buon umore, che amano la pace e che sono disposte a rinunciare a molte cose, pur di evitare liti e discussioni che le manderebbero in crisi. Anche se in genere hanno dei problemi e sono inquiete, tormentate e stanche, sia a livello fisico che a livello psichico, sanno nascondere le loro preoccupazioni dietro l'umorismo e lo scherzo, e sono considerate degli ottimi amici da frequentare. Spesso fanno uno smodato uso di droghe e di alcolici per stimolarsi e per aiutarsi a sopportare le prove della vita con allegria”.
Gruppo: eccessiva sensibilità alle influenze esterne
2.     Mimulus
Il fiore del coraggio. Dalla paura del mondo alla fiducia nel mondo.
Parole di Bach: "Per le paure causate dalle cose del mondo, come la malattia, il dolore, gli incidenti, la povertà, il buio, la solitudine, la sfortuna, le paure legate alla vita quotidiana. Le persone che ne soffrono sopportano in silenzio e in segreto i propri timori perché non ne parlano volentieri con gli altri".
Gruppo: paura
3.     Rock rose
Il fiore dell’escalation. Dal panico all’eroismo. Il primo rimedio di pronto soccorso trovato da Bach.
Parole di Bach: "Rimedio d'emergenza. E' il rimedio per i casi in cui non sembra affatto esserci speranza. In caso di incidenti, di malattie improvvise, quando il paziente è in preda al terrore oppure se le sue condizioni sono tanto gravi da causare un grande timore in chi gli è vicino. Se il soggetto è in uno stato di incoscienza si può inumidirgli le labbra con il rimedio. Può darsi che si renda necessario aggiungere a questo altri rimedi come, per esempio,  Clematis;  oppure, se la persona è molto tormentata, Agrimony, e così di seguito".
Gruppo: paura
 4.     Gorse
Il fiore della speranza. Dalla rinuncia all’azione.
Parole di Bach: "Per casi di grande disperazione. Queste persone hanno rinunciato all'idea che all'idea che si possa ancora fare qualcosa per loro. Anche se arrivano a sottoporsi a terapie differenti per obbedire a qualcuno o per far piacere a qualcun altro, continuano a ripetere di avere ben poche speranza di miglioramento".
gruppo: insicurezza
5.     Oak
Il fiore della perseveranza. Dal lottatore implacabile al guerriero della pace.
Parole di Bach: "Per coloro che lottano e si battono energicamente per guarire o per risolvere i problemi della vita quotidiana. Perseverano, tentando una cosa dopo l'altra, anche se il loro caso può sembrare senza speranza. Sono scontenti di sé quando una malattia interferisce con i loro doveri e con l'aiuto che vogliono arrecare agli altri. Sono persone coraggiose, che combattono contro grandi difficoltà senza mai perdere la speranza o diminuire l'impegno".
gruppo: disperazione e scoraggiamento
6.     Scleranthus
Il fiore dell’equilibrio. Dal dissidio all’equilibrio interiore
Parole di Bach: "Per coloro che soffrono molto per l'incapacità di decidere fra due cose, considerando giusta ora una ora l'altra. Sono di solito persone tranquille, che sopportano in silenzio le loro difficoltà, non essendo portati a discuterne con altri".
gruppo: insicurezza
 7.     Clematis
Il fiore dell’idealismo.  Dalla fuga dalla realtà al senso della realtà.
Parole di Bach: "Per i sognatori, per gli addormentati, per coloro che non sono mai completamente svegli, e non provano nessun interesse particolare verso la vita. Persone tranquille, non propriamente felici della loro condizione, e che vivono più nel futuro che nel presente, sperando sempre in tempi più felici, in cui potranno realizzare i loro ideali. Nella malattia, fanno pochi sforzi o addirittura nessuno, per guarire. In certi casi possono arrivare a desiderare la morte nella speranza di raggiungere una vita migliore, oppure di ritrovare, forse, una persona cara che hanno perduto".
gruppo: insufficiente interesse per la realtà
8.     Gentian
Il fiore della fede. Dal dubbio alla fede.
Parole di Bach: "Per coloro che si perdono facilmente d'animo. Possono anche migliorare progressivamente nella loro malattia o nei loro affari quotidiani, ma il minimo ritardo od che si presenti genera in loro titubanza e causa confusione e scoraggiamento".
gruppo: insicurezza
9.     Heather
Il fiore dell’identità. Dal bambino bisognoso all’adulto comprensivo.
Parole di Bach: "Per coloro che sono sempre alla ricerca della compagnia di qualcuno disponibile, perché hanno bisogno di discutere dei loro problemi con gli altri, chiunque essi siano. Sono molto infelici se devono rimanere soli per un certo periodo di tempo".
gruppo: solitudine
 10.                       Chicory
Il fiore della relazione. Dall’amore esigente all’amore indulgente.
Parole di Bach: "Per coloro che che sono molto attenti ai bisogni altrui. Tendono a prendersi eccessivamente cura dei bambini, dei parenti, degli amici e trovano sempre qualcosa da rimettere a posto. Correggono continuamente ciò che considerano sbagliato e hanno piacere di farlo, e desiderano intensamente aver sempre vicino coloro che amano".
gruppo:  Eccessiva preoccupazione per il benessere altrui
11.                       Cerato
Il fiore dell’intuizione. Dall’incertezza di giudizio alla sicurezza interior.
Parole di Bach: "Per quelli che non hanno abbastanza fiducia in se stessi per poter prendere da soli delle decisioni. Chiedono sempre consiglio agli altri, ma ne sono spesso fuorviati".
gruppo: insicurezza
12.                       Centaury
Il  fiore della  disponibilità . dal servilismo passive al servizio attivo
Parole di Bach: "Per le persone buone, tranquille, gentili, estremamente ansiose di servire gli altri. Chiedono troppo alle loro energie, quindi si affaticano facilmente. Il loro desiderio di aiutare il prossimo è così forte che tendono a diventare più dei servi che degli aiutanti generosi. Il loro buon cuore li porta a fare più di quello che dovrebbero e, in questo modo, trascurano quella che è la loro particolare missione nella vita".
Gruppo.  eccessiva sensibilità alle influenze esterne
 13.                       Rock water
Il fiore della flessibilità. Dalla durezza dogmatica all’attenzione. L’unico dei 38 rimedi ‘fatto’ di acqua (non da fiori e piante).
Parole di Bach: "Per coloro che sono molto rigidi nel loro stile di vita e si negano frequentemente gioie e piaceri perché temono che queste cose possano ostacolare il loro lavoro. Sono severi maestri con se stessi. Desiderano essere sani, forti e attivi e faranno qualsiasi cosa li li riesca a mantenere in queste condizioni. Sperano che il loro esempio induca gli altri a imitare le loro idee per diventare alla fine migliori"
gruppo: Eccessiva preoccupazione per il benessere altrui
14.                       Vervain
Il fiore  dell’entusiasmo. Dal rivoluzionario al riformatore.
Parole di Bach: Per coloro che hanno idee e principi ben radicati che essi ritengono giusti e che sono disposti a cambiare molto raramente. Desiderano sempre convertire ai loro punti di vista tutte le persone che li circondano. Possiedono una forte volontà e molto coraggio quando sono convinti di ciò che desiderano insegnare. Nella malattia lottano più a lungo di altri prima di arrendersi e di tralasciare i propri compiti".
gruppo:  Eccessiva preoccupazione per il benessere altrui
15.                       Impatiens
Il fiore del tempo. Dall’impazienza alla pazienza. Si dice che il dr Bach fosse un tipo Impatiens.
Parole di Bach:     "Per coloro che sono veloci sia nel pensiero che nell’azione, e che desiderano che ogni cosa avvenga senza esitazioni né ritardo. Quando sono malati sono ansiosi di ristabilirsi al più presto. Per costoro è molto difficile essere pazienti con chi è lento perché ritengono che ciò non sia giusto e sia inoltre una perdita di tempo. Quindi tentano in ogni modo di vivacizzare le persone pigre. Spesso preferiscono pensare e lavorare in solitudine, per poter fare le cose secondo i loro ritmi."
gruppo: solitudine
 16.                       Water violet
Il fiore della comunicazione. Dall’isolamento all’integrazione.
Parole di Bach: “Per coloro che in salute o nella malattia amano restare da soli. Persone molto tranquille, che si muovono intorno senza disturbare, parlano poco ed in modo gentile. Molto indipendenti, capaci e fiduciosi nei propri mezzi. Sono quasi totalmente liberi dalle opinioni degli altri. Se ne stanno in disparte, vivono da soli e se ne vanno per la loro strada. Spesso sono intelligenti e dotati. La loro tranquillità e calma sono una benedizione per coloro che stanno loro attorno”.
gruppo: solitudine 


(testi tratti dalle Opere di Bach e dai libri di M. Scheffer) 

Nessun commento:

Posta un commento