venerdì 20 settembre 2013

Cambio di stagione, cambio d'umore?

E' in arrivo l'autunno, cambiano le temperature, le ore di luce iniziano a diminuire, pensiamo già all'inverno ....  e per alcune persone può essere fonte di stress e di umore variabile, variabile verso il cupo, verso il buio con verso cui la Natura si sta avviando.
Dai 'sintomi' più comuni come variazioni del ritmo del sonno, variazioni d'umore, stanchezza e simili, alla vera e propria SAD (seasonal affective disorder) o sindrome affettivo stagionale e le varie sindromi metereopatiche, i disturbi si presentano al cambio di stagione, in particolare autunno/inverno e primavera; per diminuzione delle ore di luce nel primo caso, per ritorno alla luce e al rifiorire nel secondo caso. Aspetti diversi da affrontare nel ciclico e ritmico ripetersi delle stagioni in Natura, a cui la 'natura' umana dovrebbe adattarsi. Perchè è importante la luce naturale?  La ghiandola pineale o epifisi reagisce alla luce regolando il nostro orologio interno con la  produzione notturna di  melatonina, un fattore importante nella regolazione del ritmo circadiano (il nostro ritmo naturale quotidiano, quindi veglia e sonno, per esempio).
Sui benefici della luce, potrebbe esservi utile il libro di Fabio Marchesi 'La luce che cura', ad esempio.
Lasciando l'aspetto medico diagnostico e terapeutico ai medici, anche la naturopatia offre diversai e validi aiuti: Fiori di Bach, Australiani e Californiani,  la Cromopuntura di Peter Mandel con i suoi specifici trattamenti, compresa la 'Terapia Induttiva' di regolazione dei ritmi naturali del cervello, le onde beta, delta, alpha e theta o la regolazione ormonale dell'epifisi. Nessuno strumento invasivo o doloroso, ma speciali strumenti per applicare le diverse frequenze della luce visibile (i colori) o delle 4 onde che caratterizzano il nostro ritmo naturale. Studi e ricerche  hanno scoperto che prima che si manifesti un sintomo a livello fisico-mentale, avviene un'alterazione del corretto ritmo delle onde cerebrali. 
I trattamenti con la luce colorata sono proprio adatti in queste situazioni di disagio influenzate appunto dalla luce! La Cromopuntura riporta equilibrio nel linguaggio delle cellule, secondo le ricerche del dr F. Popp e la sua teoria dei biofotoni. Utilizziamo speciali strumenti per applicare le diverse frequenze della luce su zone e punti specifici della pelle per riportare equilibrio e benessere di bambini e adulti.
I rimedi floreali infine possono essere associati ai trattamenti sopra indicati oppure essere un percorso a sè. Ricordando che non esistono ricette prestabilite che vanno bene per tutti, ma ognuno di noi vive una stessa situazione in modo diverso dagli altri e necessita dei rimedi più adatti a sè, vi segnalo qualche Fiore che può essere utile nei disagi stagionali.
Walnut come protettivo 'dalle interferenze esterne' , compresi i cambiamenti climatici, favorisce i cambiamenti (di qualsiasi natura) e l'adattamento ai cambiamenti (di stagione, per esempio); Mustard per le variazioni umorali che vanno e vengono; Olive, rigenerante, aiuta a gestire meglio le nostre energie vitali; Scleranthus per la ciclicità stagionale dei disturbi.  Questi e altri Fiori vanno scelti e associati secondo le esigenze personali, individuali di ognuno di noi. 
Rivolgetevi sempre a consulenti esperti o a medici a cui farete le vostre domande per ottenere le informazioni che servono a voi per poter valutare e scegliere i rimedi e i trattamenti medici e non, più adatti a voi. 

Buon  Autunno ! 

Nessun commento:

Posta un commento