martedì 26 marzo 2013

Cromoterapia di bellezza

Parlando di 'estetica olistica' non intendo solo una questione di estetica nel senso tradizionale di trattamenti specifici viso e corpo per salute e bellezza, utilizzando prodotti naturali, trattamenti di competenza esclusiva dei professionisti dell'estetica. Se il termine 'olistico' utilizzato nel campo della naturopatia e del benessere indica il 'tutto' di ciascuno di noi, riferito non solo alla parte fisica, ma anche all'aspetto emozionale, mentale, spirituale, per  indicare un benessere completo a tutti i livelli del nostro vivere, un benessere che comprenda i diversi aspetti del nostro essere,  anche per la bellezza possiamo fare la stessa considerazione. Per estetica olistica quindi intendo la considerazione della bellezza esteriore ed interiore, un riflesso totale del ben-essere personale, dello star bene a più livelli : se sto bene 'dentro' , sto bene anche esteriormente. La mia pelle sarà luminosa, distesa, tonica, sana; il mio aspetto interiore traspare all'esterno e il mio sentirmi bene con me stessa si tradurrà nel sentirmi bene (e bella ) anche con gli altri.


Beauty cannot exclusively
be achieved through smooth skin and a pink
complexion - corrections that can easily be
performed from the “outside”. Real beauty
originates from the inside and can only
come forth when the individual is embodying the sum total of his experience and his
general attitude towards life and starts to
“radiate” it from the inside out. When the
individualradiates,when he has a radiance,
then he is beautiful!  (Peter Mandel) 



Se il linguaggio delle cellule può essere aiutato dalla frequenza della luce perchè i biofotoni (emissioni di luce) sono il linguaggio con cui si parlano le cellule (F. A. Popp biofisico), la cromoterapia o irradiazione di  luce colorata è l'aiuto di regolazione di questo linguaggio.
La Medicina Esogetica secondo Peter Mandel applica i principi biofisici e la cromoterapia utilizzando come ''veicolo'' la pelle, con i suoi numerosi simboli psicosomatici, che segna il limite tra noi e il mondo, che ci protegge e ci difende. Da Ippocrate alla Medicina Cinese e a tutte le culture, la pelle è il mediatore di diverse modalità di trattamento di disturbi e malattie; la pelle è la sede di numerose somatotopie, zone  e punti riflessi, e la porta di accesso verso l'interno. Applicare l'informazione energetica del colore (della frequenza e della vibrazione di ciascun colore) attraverso la pelle ha effetti globali sull'organismo, effetti olistici, psicosomatici. Anche per quanto riguarda la nostra bellezza.

Un esempio dei benefici dei trattamenti cromatici della Medicina Esogetica per la bellezza globale dell'individuo (donne e uomini) è il massaggio del viso conosciuto come Maschera del viso. In questo trattamento si applicano i diversi colori sulle varie zone del viso con specifiche caratteristiche. Qualche esempio: le tre zone della fronte (zona della forza, zona mentale e zona del relax), la zona della piega nasolabiale (decongestione del tessuto connettivo), il mento (zona della volontà e della fermezza). Non solo un trattamento per la pelle, ma per l'intera personalità. 10 minuti di relax e benessere, a cui si aggiungono ulteriori trattamenti specifici e appropriati per le singole esigenze.

Per ulteriori informazioni e per provare un trattamento, potete scrivere a 
d.galbiati62@gmail.com 



fonte http://www.integrazioneposturale.it/cromo.htm
http://cromopuntura-cromos.blogspot.it/2011/07/blog-post.html 

Con Lampi di Stampa puoi pubblicare il tuo libro: secondo evento bloggeritalia.it

Con Lampi di Stampa puoi pubblicare il tuo libro: secondo evento bloggeritalia.it: Evento blogger Lampi di Stampa dal titolo:

martedì 19 marzo 2013

Primavera

E' primavera! o quasi ... a parte il tempo atmosferico che fa le bizze, la Natura procede nel ciclo perpetuo delle stagioni, degli equinozi, delle fioriture, del ritmo luce buio.
Per molti è un risveglio dei sensi dal torpore e dal buio invernale, come il risveglio dal letargo per gli animali o il risveglio di alberi e fiori; per altri il cambio di stagione procura sbalzi d'umore e disagi fisici come la stanchezza o le allergie primaverili.
Gli influssi sull'umore sono chiamati SAD (seasonal affective disorder) o disturbo stagionale del tono dell'umore, che si presenta anche in autunno, quando, al contrario della primavera, le ore di luce cominciano a diminuire.  L'influsso della luce (e del buio) sul sistema 'uomo' è regolato dalla ghiandola endocrina dell'epifisi (o pineale), che regola i nostri ritmi sonno-veglia (luce-buio) producendo l'ormone melatonina (di notte) e serotonina (di giorno). E tra i compiti della serotonina c'è la regolazione dell'unore .... 

Regolare il tono dell'umore in modo ''naturale''? Non basta assumere rimedi sostitutivi della melatonina, utile se necessario, ma non molto naturale. Il campo d'azione deve mirare a riportare un equilibrio generale dei ritmi della persona. I terapisti dell'Istituto tedesco Mandel, chi si occupa di cromopuntura, conosce i benefici di regolazione dei trattamenti specifici dell'epifisi stessa, della melatonina, del sistema neurovegetativo e di quelli mirati secondo le necessità del singolo individuo. 

Per l'antica Medicina Cinese la primavera è la stagione associata al meridiano del Fegato (elemento Legno), accoppiato alla Vescica Biliare (cistifellea). Il Legno è l'elemento d'inizio del Ciclo delle Trasformazioni, elemento della novità, dell'inizio, una forza giovane e fresca che conferisce all'Acqua (madre del Legno) espressione e movimento, direzione. Proprio come l'energia primaverile che smuove, riattiva, energizza e spinge ad agire.  Le funzioni del meridiano Fegato riguardano l'accumulo e la distribuzione di energia, assicura energia ad ogni parte del corpo in ogni momento, contribuisce alla disintossicazione, immagazzina  e distribuisce il sangue, governa i tendini, gestisce le emozioni (soprattutto rabbia ira frustrazione) e molto altro ancora secondo la medicina orientale. Ecco perchè tradizionalmente si tende a disintossicare il fegato in primavera, per riattivare tutta l'energia Fegato di cui abbiamo bisogno per affrontare la nuova stagione e le nuove energie.

Consigli di disintossicazione e depurazione stagionale ce ne sono molti, e per i naturopati o coloro che comunque hanno una considerazione 'olistica' della persona e della salute, la depurazione fisica da sola non basta. Aiuta, ma non è sufficiente.  Vanno considerati tanti aspetti contemporaneamente, e quindi ad esempio, migliorare e adeguare l'alimentazione alla stagione (frutta, verdura germogli di stagione, erbe e insalate amarognole che depurano il sangue/fegato), movimento, aria, luce, acqua, momenti di rilassamento e autoaccudimento alternati alle normali attività quotidiane lavorative (a prevenzione dello stress e per il riequilibrio tensione-rilassamento), spazio e consigli per la gestione delle emozioni. Sono solo alcune indicazioni utili che valgono non solo in primavera, ma in qualunque stagione dell'anno  e della vita. I consigli poi vanno sempre adeguati al singolo individuo e alle sue specifiche esigenze.

Aiuti naturali e dalla naturopatia? Sì, tanti. Dai fitocomplessi e prodotti erboristici vari, alle tecniche antistress, ai trattamenti di riflessologia per riequilibrare l'organismo e favorire la disintossicazione, l'utilizzo di tecniche di cromopuntura secondo Peter Mandel per riequilibrare ad esempio i meridiani di Fegato e  Vescica Biliare, o un buon 'Masaggio cromatico del tessuto connettivo' per un drenaggio colorato, delicato e rilassante, accompagnati dai trattamenti cromatici più adatti alle singole necessità. Personalmente prediligo i rimedi spagirici più che i fitocomplessi comuni, per la loro azione 'olistica' e il senso della preparazione alchemica che dall'Essenza della natura arrivi all'Essenza dell'uomp. Proprio come i rimedi floreali (Fiori del dr Bach, Austaliani ecc): anche tra i Fiori ci sono dei buoni aiuti per un drenaggio fisico-emozionale come ad esempio il composto australiano di Oppression Free. 

Ricordiamoci quindi di noi e delle nostre energie da risvegliare a primavera, affidandoci a consigli di professionisti esperti, del nostro medico, ma partecipando in prima persona alla ricerca del nostro benessere personale, ben-essere ad ogni livello: fisico, emozionale, mentale, e dell'anima. 
Buona Primavera! 



Con i piedi per aria: Ricominciando con la mia passione...

Con i piedi per aria: Ricominciando con la mia passione...: Mi sorridi e mi dici che sono la tua ultima spiaggia. Sei giovane. Forte. Il dolore ti ha provato ma non piegato. Mi racconti tutto..terapi...



Aggiungo il mio personale commento. Condivido questo post della collega perchè credo che il lavoro di naturopata (riflessologa, consulente di Fiori di Bach o qualunque altra specializzazione si possa avere) è fatto così, come descrive lei la seduta di riflessologia. C'è l'accoglienza, l'ascolto, l'attenzione a chi si rivolge a noi, oltre alla professionalità.