giovedì 10 maggio 2012

Metamorfosi a colori

La Medicina Esogetica di Peter Mandel trae spunto dalla Tecnica Metamorfica di Robert St. John per la sua Terapia Prenatale. Come la Metamorfica agisce sui riflessi corrispondenti al periodo di gestazione, dal preconcepimento alla nascita, dall'alluce al tallone dei piedi, così con la cromopuntura esogetica si toccano gli stessi riflessi e altri punti del piede. Entrambe le tecniche 'puliscono' gli eventuali traumi o blocchi accaduti durante la gravidanza e i periodi sopra indicati. Numerosi studi ormai affermano che nel feto il sistema limbico, che gestisce le nostre emozioni, è giò sviluppato alla sesta settimana di vita: il feto quindi percepisce, sente tutte le emozioni. Per Peter Mandel (e St. John) significa che la vita che sta crescendo assorbe tutte le esperienze che la madre vive e tali esperienze si fissano durante la fase prenatale come blocchi che, dopo la nascita, possono diventare cause scatenanti di specifici stati di debolezza o malattia.. I colori sono pura informazione e tale informazione va a riequilibrare anche le informazioni primordiali disturbate da modelli emozionali condizionanti e bloccanti.

Nessun commento:

Posta un commento