giovedì 10 maggio 2012

Il massaggio che trasforma

Tecnica Metamorfica. arte della trasformazione, o metamorfosi: processo di autocura e di contatto con la forza vitale che ognuno ha in sè, nasce dal naturopata inglese Robert St. John nella sua attività di riflessologo, e successivamente portata in tutto il mondo dal suo allievo - collaboratore Gaston Saint Pierre, che l'ha associata al processo di cambiamento del bruco che diventa farfalla, della ghianda che diventa quercia.
La Metamorfica si concentra sui nove mesi della gestazione e attraverso un leggero massaggio delle zone corrispondenti dei 9 mesi, riflesse su piedi mani e testa, tale periodo può essere rielaborato, attivando la forza vitale individuale innata favorendo la realizzazione del nostro potenziale, ''un movimento che va da ciò che siamo a ciò che possiamo essere'. Utile a tutti, indicato tra genitori e figli in modo reciproco, non esistono controindicazioni di alcun genere e tutti possono praticarla.Ideale in gravidanza, fin dall'inizio, per neonati, bambini adolescenti adulti e anziani fino agli ultimi momenti della vita. E' una pratica molto utile in tutti i momenti della vita in cui dobbiamo affrontare dei cambiamenti, voluti o meno, o momenti di trasformazione fisica e non. può essere associata ad altre pratiche come psicoterapia, rebirthing e altro. E' come se il lavoro sul principio di movimento (piedi), azione (mani) e pensiero (testa) ricentrasse il soggetto sul suo progetto originale, su tutte le potenzialità di sviluppo e crescita. Robert St. John ha utilizzato la tecnica con bambini con disabilità fisiche e psichiche, bambini difficili, e le loro famiglie. Gaston S. Pierre invece insegna la tecnica agli adolescenti con problematiche caratteriali e sociali.
Robert St. John scrive: '' cominciando con la riflessologia c'è un cambiamento nella funzione degli organi del corpo; con la Tecnica Metamorfica c'è un cambiamento nell'atteggiamento mentale formatosi durante il periodo della gestazione, e da questo alla creazione di un diverso atteggiamento mentale dal momento del concepimento. Tutto ciò avviene ad un livello inconscio nell'intimo del soggetto e il ''terapeuta'' è solo un catalizzatore.'' Il cambiamento che si produce viene dall'interno, da noi stessi. E' la persona stessa che cambia, non i suoi sintomi esterni, acquisendo la capacità di controllare la propria vita.
Anche il dr Edward Bach, famoso per i suoi 38 rimedi floreali, scrisse che ''la ghianda, trasportata a centinaia di miglia dal suo albero sa, senza alcun insegnamento, come diventare una quercia perfetta'. Così è per il bruco che diventa farfalla e si libera in volo, così è per il nostro potenziale innato.


Nessun commento:

Posta un commento