venerdì 23 settembre 2011

L'ARTE DEL DISTACCO

"Spesso facciamo dipendere la nostra felicità da azioni e pensieri di
altri o ci lasciamo influenzare da situazioni e circostanze che non
fanno più parte del nostro vero essere.
Impariamo a utilizzare nei nostri pensieri "il distacco" che non significa affrontare la vita con fragilità e in maniera fredda e indifferente, ma con uno stato interiore più fiducioso e rispettoso verso noi stessi. Non vogliamo sfuggire la realtà ma cerchiamo di comprenderla meglio.
Mettiamo da parte il nostro ego e siamo veramente onesti con noi
stessi, guardiamoci dentro per capire e trovare l'armonia per vivere
il presente con maggior intensità, senza dimenticare di attingere dall'esperienze belle e brutte vissute nel passato.
Viviamo la consapevolezza che un approccio più distaccato crea la
nostra mente libera, ci consente di dare spazio alla crescita interiore, ai veri sentimenti, all'amore, senza paura di cambiare, senza paura del futuro.
E' solo quando 'lasci andare' ciò a cui sei attaccato che crei lo spazio perché il nuovo si manifesti."


Brahma Kumaris World Spiritual University

Nessun commento:

Posta un commento